Formula Medicine nel Motorsport

Drivers Training and Performance

Con l’esperienza acquisita direttamente in 30 anni di attività sul campo, in tutte le principali categorie del Motorsport ed in particolare in oltre 490 Gran Prix di Formula 1, insieme ai risultati ottenuti dagli studi scientifici sviluppati in questi anni, Formula Medicine ha messo a punto un programma di allenamento fisico e mentale innovativo e unico nel suo genere, perché costruito sulle esigenze di ogni singolo pilota.

Le aree specifiche in cui Formula Medicine opera nel Motorsport:

Grazie alla completezza del suo staff, formato da medici, psicologi, fisioterapisti, preparatori atletici, nutrizionisti e osteopati, Formula Medicine è in grado di fornire anche un supporto continuo in pista, sia ai piloti che ai team.
Le collaborazioni di Formula Medicine nell’ambito del motorsport sono in continuo aumento: in Formula 1 sono 76 i piloti e 19 i Team assistiti fino ad oggi, e più di 1000 driver, provenienti da 51 Paesi di tutti e 5 i continenti,che hanno scelto i programmi di training fisico e mentale di Formula Medicine.

Un’ulteriore testimonianza della professionalità di Formula Medicine è rappresentata dal reparto Safety, che dal 2006 è incaricato ufficialmente da tutti i Team di Formula 1 del controllo dei sistemi di sicurezza nei circuiti durante ogni test.
Formula Medicine ha inoltre una vasta esperienza nell’organizzazione di  Training Camp per team e piloti, sia in Italia che all’estero, oltre a stage dedicati alle giovani promesse del motorsport.

La monitorizzazione del pilota

Il Dott. Ceccarelli, fin dal suo primo anno di attività nei circuiti, datato 1989, ha capito l’importanza di indagare le frequenze cardiache dei piloti durante le gare, con l’obiettivo di analizzarne le prestazioni e migliorarne il rendimento. Dai primi test fu subito chiaro che i piloti sono sottoposti ad intensi carichi di lavoro cardiovascolare, superiori a quelli di qualsiasi altra disciplina sportiva. Nel corso degli anni Formula Medicine ha sviluppato sofisticate tecnologie al fine ottenere dati sempre più affidabili e completi, lottando con i vincoli tecnici imposti dalle caratteristiche di questo sport (in primis dimensioni, peso e resistenza a violente accelerazioni degli strumenti). L’analisi dei dati raccolti studiando l’attività cardiaca dei piloti, e di conseguenza lo stress fisico, mentale e metabolico, ha portato Formula Medicine ad individuare appropriati miglioramenti dello stile alimentare e dell’idratazione e per prevenire lo stress psico-fisico.

I segnali corporei rilevati con la monitorizzazione del pilota in pista sono arricchiti da un programma parallelo di raccolta dati che si svolge anche fuori dal circuito, nella sede di Viareggio, durante le sessioni di training mentale e fisico. Grazie alle tecnologie sviluppate negli ultimi anni da Formula Medicine è possibile valutare oggettivamente le necessarie attitudini psico-fisiche specifiche per la guida, andando a lavorare sugli aspetti critici del singolo pilota.

Check up & Training Program

Nel momento in cui un pilota si affida a Formula Medicine, il primo step consiste in un check up completo dal punto di vista medico, mentale ed atletico. Questa fase è fondamentale per poter sviluppare un Training Program che sia strettamente personalizzato e specifico per le esigenze del singolo atleta.

Durante il Training Program, il pilota è seguito da un’equipe di professionisti, esperti dell’ambito del motorsport, che si occupano sia dell’allenamento, che della costante monitorizzazione della condizione psico-fisica. Inoltre, all’interno di Formula Medicine è disponibile un’area dedicata alla fisioterapia e alla riabilitazione, fondamentale per tutti quegli atleti che devono recuperare da infortuni di qualsiasi entità.

Assistenza in pista e Safety

Da più di 30 anni Formula Medicine fornisce servizi di assistenza in pista sia ai piloti che ai Team, riuscendo a soddisfare anche sui campi di gara ogni richiesta in ambito medico, mentale, atletico e fisioterapico. Grazie ad una “Task Force” composta da più di 40 specialisti, nel 2018 Formula Medicine ha partecipato ad 86 eventi di 16 diverse categorie del motorsport, dalla Formula 1 al Go-Kart, inclusi prestigiosi campionati come WEC, Formula E, IMSA e DTM.

Nel 2006 Formula Medicine crea il reparto Safety, incaricato dai team di Formula 1 e dalla stessa GPDA (Grand Prix Drivers Association) di eseguire controlli sugli standard di sicurezza durante i test di F1 e proporre eventuali miglioramenti. L’obiettivo è di standardizzare tutti i circuiti verso un livello di efficienza che garantisca la massima sicurezza possibile per piloti e team. A fine 2018, dopo 13 stagioni, Formula Medicine Safety ha già effettuato 125 test in 20 diversi circuiti, grazie all’intervento di 14 medici e 4 paramedici specializzati in pronto soccorso e rianimazione.

Nel 2019 Formula Medicine ha introdotto l’innovativo FormuLab, il primo laboratorio medico portatile presente nei paddock di F1 e completo di ECG, ecografo e strumenti completi per le analisi del sangue. Grazie a FormuLab è possibile eseguire screening per verificare lo stato di salute generale ed escludere le principali urgenze mediche.

Stage per i più giovani e Scouting

I programmi di Stage di Formula Medicine si adattano perfettamente alle esigenze dei talenti più giovani, come i kartisti. Si tratta di lavori di gruppo per ragazzi, spesso anche giovanissimi, finalizzati a trasmettere i necessari strumenti per il raggiungimento della maturità agonistica, attraverso un percorso educativo basato sull’incremento della consapevolezza di se stessi e di conseguenza della self-confidence.

Grazie ad una vasta esperienza maturata nel mondo del go-kart, sempre più Team e Manager si rivolgono a Formula Medicine per selezionare i talenti più promettenti dal punto di vista delle attitudini mentali. Formula Medicine ha infatti dimostrato che la caratteristica fondamentale per ottenere risultati positivi in questo ambito è rappresentata dalla capacità di saper mantenere fin da giovanissimi un “easy going approach” anche in condizioni di stress e pressione psicologica, ed è l’unica equipe in grado di valutare oggettivamente questa attitudine.